Buongiorno a tutti gli amici e lettori di NewsSmart!

Già durante la presentazione alla scorsa edizione del GoogleI/O 2014, si parlò del mercato indiano come possibile trampolino di lancio per il progetto Android One, dispositivi dal prezzo accessibile e caratteristiche standard dedicate proprio ai mercati emergenti.

 

Grazie a questa iniziativa, Google offrirà hardware pre-selezionati ai fornitori, che potranno poi personalizzare il progetto con piccole modifiche. Tutti i dispositivi Android One avranno in esecuzione Android in versione nativa Google, anche se alcune applicazioni potranno comunque essere ovviamente aggiunte.

image_new(2)

Ad aprire le danze è proprio il produttore indiano Spice, annunciando che sarà uno dei primi a lanciare dal prossimo ottobre il primo smartphone Android One, caratterizzato con buona probabilità da un hardware interessante, composto da una CPU dual-core MediaTek, funzionalità dual-SIM, radio FM e un display WVGA, il tutto offerto ad un prezzo inferiore a 100$, almeno secondo le ultime dichiarazioni.

image_new(3)

Google non si ferma dunque, ed è già in collaborazione con tre ditte indiane per promuovere la piattaforma Android One: Micromax, Karbonn Mobiles ed appunto Spice ed anche se non è ancora ufficiale, altri brand come Celkon e Intex si sono detti interessati ad entrare a far parte del programma, con un conseguente e massiccio investimento pubblicitario sul territorio da parte di Google per promuovere questo interessante progetto.

Carica di più di Nikolas La Rocca
Carica di più Android

Leggi anche...

Acronis Storage velocizzato dalla Library di Intel

Al giorno d’oggi ogni tipologia di dati viene sottoposta a un processo di memorizzazione. …