Asus Zenfone Zoom è stato uno dei dispositivi che più si è fatto attendere dal mercato, per gli appassionati di fotografia magari poteva essere anche il device perfetto, ma ahimè, non è tutto oro quel che luccica.
Ci si aspettava davvero molto dalla parte fotografica di questo smartphone ma, Zoom a parte (davvero ottimo), il suo lavoro non lo fa come ci si attendeva.
Per il resto device simile ai vari Zenfone.

Caratteristiche tecniche:

  • Processore: Intel Atom Z3580 (2,3 GHz) / Intel Atom Z3590 (2,5 GHz)
  • GPU: PowerVR G6430 con supporto OpenGL 3.0
  • Memoria: 4GB RAM LPDDR3
  • Memoria integrata: 64GB/128GB eMMC Flash espandibile tramite microSD
  • Sistema operativo: Android 5.0 Lollipop con ASUS ZenUI 2.0
  • Display: IPS da 5,5” Full HD / Corning Gorilla Glass 4
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel con lente grandangolare 88°, f/2.0
  • Fotocamera posteriore: 13MP con lenti HOYA, zoom ottico 3x (digitale 12x), f/2.7 ~ 4.8, OIS, laser AF
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 ac dual band, Bluetooth 4.0, NFC, USB OTG
  • Radio: 3G: HSPA+ 42/5.76 Mbps – 4G/LTE Cat4+: fino a 250Mbps
  • Posizione: GPS, GLONASS, BDS, QZSS, SBAS
  • Sensori: Accelerometro, prossimità, luce ambientale, giroscopio, bussola digitale e sensore effetto Hall
  • Batteria: 3000mAh ai polimeri di litio
  • Colori: Bianco e nero
  • Dimensioni: 158,9 x 78,84 x 11.95 millimetri
  • Peso: 185 grammi

DISPLAY

Pannello da 5,5 pollici con tecnologia IPS e una risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), che non si diversifica da quello visto su Zenfone 2, dunque buona reattività al tocco, ampi angoli di visuale, colori ben tarati con possibilità di modificarli a nostro piacimento grazie all’impostazione Splendid, neri poco profondi, vista la tecnologia IPS e infine luminosità non fortissima e fastidiosa di notte.

Asus-Zenfone-Zoom-ZX550-912

BATTERIA E FOTOCAMERA

La batteria utilizzata è da 3000 Mah, che se utilizzata in modo “saggio” (al massimo 3 ore e 30 di display) vi porterà fino a sera, mentre se usato in modo aggressivo faticherete a tirare a cena e dunque dovreste ricaricarlo a metà pomeriggio. Presente Asus Boostmaster, ovvero la ricarica rapida che permette di ricaricare la batteria dallo 0% al 60% in circa 40 minuti.
La fotocamera dovrebbe essere il punto di forza di questo device (di svantaggi porta aumento di peso e di grandezza complessiva del device). Sensore da 13 megapixel, doppio led flash a doppio tono, autofocus laser, stabilizzazione ottica dell’immagine e software. La qualità non manca di certo, la messa a fuoco è davvero molto rapida, ma manca il colpo per fare la differenza rispetto ad altri device. Personalmente penso che altri top di gamma siano superiore a livello fotografico (oltre che complessivo) a questo Zenfone Zoom, che poco si differenzia dai concorrenti.
Le foto nel complesso vengono abbastanza bene, a parte qualche piccolo problema di bilanciamento cromatico e alcuni problemi con la gestione delle luci.
Ciò che inizialmente mi aveva colpito era lo zoom ottico 3x, che da telefono sembrava davvero incredibile, e in teoria lo zoom ottico rispetto al digitale porta tantissimi vantaggi, soprattutto qualitativi, ma purtroppo rivedendo il video sul mio PC mi sono reso conto che poi questa differenza su questo Asus non si nota.

 

AUDIO E RICEZIONE

Solito Asus solito Audio, la qualità rimane invariata da Zenfone 2, l’audio non risulta sufficientemente alto e questo incide sull’ascolto musicale ma soprattutto sul parlare telefonicamente con il vivavoce; bassi assenti e alti abbastanza buoni.
La ricezione è ottima, non ho mai avuto problemi di sorta, il 4G mi ha preso ovunque, e telefonicamente parlando l’interlocutore ci sente bene e viceversa.

CONSLUSIONI

Zenfone Zoom avrebbe dovuto stupire per la parte fotografica ma cosi non è stato, un device uguale a Zenfone 2 che si differenzia solo per fotocamera, peso e dimensioni. Ci si aspettava davvero di più, ma non resta che aspettare Zenfone 3 che sembra finalmente un punto di svolta per Asus.