La Commissione Europea si è espressa su una questione molto importante : Le app sugli store .La controversia principale riguarda il cosiddetto ” in-app billing” , ovvero le app chiamate gratis ma che poi richiedono pagamenti all’interno dell’applicazione stessa. Secondo la Commissione questo è un comportamento errato e le aziende che hanno uno store online dovranno adeguarsi e sistemare la cosa . Non esisteranno più quindi applicazioni con la dicitura gratis.

Chiunque utilizzi uno smartphone Android ha notato che da tempo sul Play store sono stati effettuati cambiamenti e migliorie proprio per ovviare questo problema . Infatti Google ha ricevuto le lodi dal gruppo di esperti per l’egregio lavoro svolto .

play-store-4-5-10-acquisti-in-app

Apple,invece, è stata bacchettata poiché nel corso del tempo non ha fatto nulla per eliminare le preoccupazioni riguardo all’autorizzazione al pagamento. Sono però stati assicurati cambiamenti da parte dell’azienda di Coupertino.

Non resta che vedere come le aziende si approcceranno alla notizia , sia Apple che Microsoft dovranno darsi molto da fare.