Correva l’anno 2009. In Danimarca, qualcuno in Libratone, azienda appena fondata, crea una delle prime casse acustiche senza fili al mondo, combinando i design scandinavi minimalisti ed i tessuti morbidi colorati.

“Oggi, lo ZIPP (nella sua più recente versione), affascina non solo come speaker multi-room dal suono eccellente ma anche come complemento di arredo all’avanguardia.”

recensione-libratone-mini-zipp-2-12

Ho avuto tra le mani il piccolo ZIPP Mini per circa un mesetto, potendolo provare molto approfonditamente.

Parlando di puri dati tecnici, presenta una potenza totale di 60 Watt distribuita da 2 DSP. La prima unità è un altoparlante a bassa frequenza al Neodimio da 3”, la seconda un altoparlante ad alta frequenza Soft Dome al Neodimio, da 1”.
Sono poi presenti due radiatori a bassa frequenza da 3,5”. Il tutto in un cilindro morbido dal peso consistente: 1,1 Kg.

La confezione è massiccia, anch’essa cilindrica. Vediamo in questa galleria come si presenta ed il suo contenuto.

Presenti all’interno solamente l’alimentatore (con plastiche bianche lucide in stile Apple) con due spine, una italiana ed una inglese. Oltre a ciò, un piccolo manuale ed un depliant dove sono illustrati i colori delle custodie di ricambio disponibili come accessori a parte.

Tutto è disposto a “livelli”, partendo dalle istruzioni, poi l’alimentatore ed infine lo speaker, ingolosendomi sempre più prima di arrivare allo Zipp, che si è fatto desiderare.

“La prima sensazione quando l’ho sollevato è stata: WOW!”

Il mix di tessuti morbidi “CoolWeave Mesh” e materiali freddi nonché il peso importante uniti a dettagli tecnici come la zip o il tasto a sfioramento hanno subito fatto scattare una scintilla di passione fra me ed il Libratone.

recensione-libratone-mini-zipp-2-13

La procedura di abbinamento col mio iPhone è stata semplice ed indolore attraverso il Bluetooth, più ostica con AirPlay: dapprima ho provato a far creare una rete Wifi Direct all’altoparlante, senza riuscirci. Poi lo ho collegato alla mia base AirPort ed è tutto filato liscio; ora dal centro di controllo di iOS è sempre raggiungibile, con la comodità di poter comandare l’accensione nel momento in cui eseguiamo il primo brano.

recensione-libratone-mini-zipp-2-14

Una delle cose più “cool” di Zipp Mini è la possibilità di collegare più altoparlanti tra loro per godere di un suono multi stanza, esattamente come è possibile fare con i prodotti SoundTouch di BOSE o gli speaker Sonos e Yamaha.
Anche qui, una semplice operazione come far suonare la stessa canzone su più Zipp è stata resa piacevole e funzionale tramite il trascinamento di un altoparlante sopra ad un altro, sfruttando la funzione LINK.

Peccato solo che la App non sia ancora localizzata in Italiano… Apro la zip, anzi… la ZIPP!

recensione-libratone-mini-zipp-2-16

Spogliandolo, mi ritrovo davanti lo “scheletro” del Libratone, e mi accorgo che il suono non è totalmente a 360°, bensì a 180 + 180… Mi spiego: la parte superiore funziona a 360° per davvero, ed è da lì che provengono i suoni acuti e cristallini del twitter da 1″, mentre i due radiatori sono disposti schiena contro schiena vicino al woofer da 3″, dando quindi un effetto stereofonico frontale + posteriore. Libratone chiama questa tecnologia “Sistema FullRoom™”. Il suono risulta caldo, avvolgente, e mi accorgo con il mio orecchio da audiofilo che le mie tracce in FLAC Lossless vengono riprodotte meglio di come mi sarei aspettato.

“Grazie all’audio ad alta risoluzione a 96 kHz/24 bit ed alla frequenza operante tra 50 Hz e 20 kHz, il Mini viene incontro a chi sacrificherebbe la qualità pur di avere un oggetto di design nel proprio salotto, rendendo di fatto possibili entrambe le cose.”

recensione-libratone-mini-zipp-2-17

Le custodie sono disponibili anche come accessori di ricambio, da 29€ a 39€ ognuna, e si acquistano da qui sul sito del produttore. Ben 12 diverse!
Sono davvero semplici da installare, a patto di aver fatto prima passare la fibbia in pelle nel suo foro.

recensione-libratone-mini-zipp-2-2

Posteriormente, in basso, troviamo il tasto di accensione (dal feeling molto solido), il connettore per l’alimentatore, il jack da 3,5 mm per i dispositivi più antichi ed una porta USB studiata per leggere i file da supporti esterni o caricare i nostri dispositivi smart, sacrificando però l’autonomia dello Zipp.

Autonomia di ben 10 ore in utilizzo wireless, sia attraverso il Bluetooth 4.0 con tecnologia aptX che con il WiFi dual band 2.4 GHz & 5 GHz, IEEE 802.11 b/g/n compatibile operante tramite AirPlay o DLNA.

recensione-libratone-mini-zipp-2-3

Presente anche un microfono (il piccolo foro) con funzione di isolamento attivo del rumore circostante.

Le funzioni dei tasti soft touch sono molto intuitive: facendo compiere dei movimenti circolari al dito in senso orario/antiorario appaiono dei puntini che indicano il livello di volume desiderato; premendo al centro abbiamo play/pausa mentre ai lati abbiamo i tasti per il cambio traccia.
Impostando dei preset (fino a 5) tramite l’app, possiamo anche scegliere tra le nostre stazioni radio preferite.

Conclusioni:
Ci troviamo tra le mani un altoparlante “appendibile” grazie ad una comoda maniglia in pelle, molto soddisfacente sotto il punto di vista della qualità audio ed eccellente per quanto riguarda le finiture ed i materiali usati. Il poter cambiare “vestito” aggiunge un plus non trascurabile per chi, sempre più, cerca l’individualità in ogni oggetto.

“Mi sono letteralmente innamorato di questo speaker al punto di non volerlo mai togliere dal soggiorno, o dalla camera, o dalla cucina…”

Lo ZIPP Mini in questo momento è in promozione sul sito Libratone al prezzo di 199€ anzichè 249€ in pezzi limitati.
https://www.libratone.com/it/products/zipp-speakers/zipp-mini

A presto con la prossima recensione dal vostro Marco Tognoli.