Oggi abbiamo il piacere di recensire un prodotto che ci aiuterà a vivere in modo più sano la vita all’interno della nostra abitazione. Si chiama Foobot ed è un Gadget per il controllo della qualità dell’aria!

📦 LA CONFEZIONE 📦

La confezione è in cartone arancione, e presenta sui lati diverse informazioni su come funziona questo monitor dell’aria.
Vediamo in questa galleria come si presenta:

All’interno la spina italiana da applicare all’alimentatore e due libricini che sono delle istruzioni molto sintetiche… non servono a molto dato che inquadrando con la fotocamera del nostro smartphone il QR presente nella confezione, scaricheremo l’app e ci guiderà lei nella configurazione di Foobot.

Tutto inizia capovolgendo Foobot, che si interfaccerà con la nostra rete WiFi, in modo da poter essere controllato anche da remoto.

Ecco alcuni screenshot di come continua il tour durante il setup:

Ci viene spiegato cosa sono i tre indici che generano il “punteggio totale” dell’aria che stiamo respirando:
Inquinamento fisico: il particolato leggero, derivato da combustioni (gas in cucina, caldaia, ecc)
Particelle volatili: le sostanze chimiche dissolte nell’aria dai solventi (spray per pulire, deodoranti, ecc)
Anidride carbonica: l’aria che espiriamo ne è carica e bisogna aereare spesso i locali soprattutto dopo aver dormito

Insieme, contribuiscono a riempire un anello, che quando è vuoto significa “benessere”; viceversa, quando si riempie, l’aria inizia ad essere “viziata” e carica di contaminanti.

🛠 COME E’ FATTO? 🛠

Il corpo è realizzato in robusta plastica, e vi sono delle feritoie sui lati, mentre nella parte superiore ed inferiore trovano spazio i sensori che analizzano l’aria.

I led sono di tre colori e hanno una diversa intensità:
blu pieno: aria perfetta, mentre pian piano che l’aria diventa meno sana, i led scenderanno di intensità e si avvicineranno alla base.
arancione: aria KO, una luce bassa indica di aereare quanto prima il locale, mentre una luce alta indica un pericolo, in quanto ci sono altissimi tassi di inquinamento in casa.
violetto: dando un doppio colpetto sulla testa del Foobot, attiviamo una funzione chiamata Knock Knock.

 

Non conoscevo questa funzione e mi è stata notificata tramite una mail da Foobot. Da quando la ho appresa, ogni tanto quando passo davanti al gadget, lo tocco e ricevo una notifica istantanea sul mio iPhone: in un attimo dalla lock screen leggo tutto ciò che mi interessa.

Non solo qualità dell’aria

Infatti i sensori di Foobot monitorano costantemente anche l’umidità e la temperatura!
Ho gradito molto questa caratteristica in modo da poter accendere e spegnere il mio umidificatore Dyson appena l’umidità scende al di sotto del 60% (lo so, è alta, ma a me piace così!)

👍🏻 IMPRESSIONI DI UTILIZZO 👍🏻

In queste 3 settimane di test ho scoperto quanto cattiva era l’aria che stavo respirando e ho corretto diverse cattive abitudini che avevo, come aprire poco spesso le finestre. Diciamo che è diventato una “droga” e mi sento un po’ schiavo del benessere ora…
Non che sia sbagliato eh, ma appena vedo i led arancioni corro subito ad aprire un lucernario in camera 🙂
A proposito: dalle impostazioni possiamo scegliere se spegnere i led durante la notte, per non darci fastidio durante il sonno. Io ho scelto di spegnerli dalle 23 alle 9.

Come miglioramenti futuri, gradirei vedere una integrazione in software IFTTT, in Google Home o in Homekit: sale il livello di CO2, fuori c’è bel tempo e non piove –> apro i lucernari smart.
Oppure: dentro c’è aria viziata, fuori c’è aria pulita –> accendo il climatizzatore smart.
Cose di questo tipo insomma, in modo da non rimanere un semplice Gadget ma di poter comandare altri gadget ad agire secondo nostre istruzioni.

✅ CONCLUSIONI E PREZZO 💶

Il prezzo di acquisto è di 199 €, più che giustificato data la natura “premium” di questo gadget e il miglioramento che porterà alle nostre vite.
Attualmente lo si può acquistare dal sito del produttore a questo link, oppure da amazon a questo link.

Si accaparra un punteggio GADGET-SCORE di 4,5 stelle su 5, più che meritato!
A presto con la prossima recensione!