Niente di meglio che averlo al polso per un mese intero… Così posso esprimere le mie considerazioni su uno smartwatch ibrido che ho avuto il piacere di testare in anteprima italiana. Vi parlo dello Skagen Connected!

L’edizione da me testata, di cui vi avevo già mostrato l’anteprima ad IFA 2016 e in due video che potete trovare sul nostro canale Youtube e in fondo all’articolo, è quella con cassa in titanio e cinturino in pelle marrone chiaro.

“Un mix di sobrio, elegante, razionale e moderno.”

Così definirei questo orologio, che ha saputo colpire sia me che ogni persona che me lo ha visto portare.

Questo articolo ha lo scopo di mostrare a voi lettori come ha resistito allo stress quotidiano e quali sono stati i suoi punti di forza e debolezza.

Partiamo dai punti deboli: sicuramente la delicatezza della pelle del cinturino, la quale si è rovinata soprattutto nella parte terminale dello stesso.

Il titanio della fibbia ha lasciato parecchio il segno, ma non ci sono stati cedimenti strutturali, anzi, la morbidezza è aumentata.
Le ragazze di Fossil mi hanno rassicurato sul fatto che i cinturini attualmente in produzione sono più resistenti sotto questo punto di vista. Inoltre ricordo che sono facilmente intercambiabili con altri originali o generici da 20mm.

Nella galleria qui sotto invece vi mostro l’interno del cinturino, che ha sopportato bene l’usura con la mia pelle sempre molto umida.

Per concludere con le note dolenti vi cito solo qualche problema software iniziale (le notifiche non sempre arrivavano puntuali nei primi giorni, ma dopo due aggiornamenti della app ora tutto fila liscio).

I punti di forza che ho apprezzato sono invece molteplici: in primis la robustezza della cassa in titanio, che ha resistito ad un pesante urto contro un corrimano e successivamente un muro… fortunatamente i danni sono stati lievissimi!

Merita un plauso anche il vetro, quasi sempre lucido e senza polvere attaccata, molto oleofobico!

Concluderei confermando il mio apprezzamento verso questo smartwatch ibrido, che ha saputo con la sua eleganza nonchè semplicità accompagnare la frenetica vita di un ventinovenne.

“Lo consiglio in special modo a chi non vuole rinunciare ad un quadrante classico con lancette vere, tenendo sott’occhio allo stesso tempo la propria attività fisica e venendo notificato quando è cercato da qualcuno.”

Lo potete acquistare qui su Amazon con prezzi da 199€ in su.

Avremo in prova nei prossimi mesi altri orologi ibridi e smartwatch del gruppo Fossil, rimanete connessi perchè le novità non mancheranno!

Vi lascio ai video delle recensioni anteprima del mese scorso dove spiego molto dettagliatamente funzioni e caratteristiche, in caso ve li foste persi… Qui il primo video:

[sz-ytvideo url=”https://www.youtube.com/watch?v=TrKinMdB4cs” theme=”dark” cover=”local” start=”10″ responsive=”y” autoplay=”n” loop=”n” fullscreen=”y” disablekeyboard=”n” disableiframe=”n” disablerelated=”n” delayed=”n” schemaorg=”n” /]

E qui sotto le funzioni dell’app dedicata:

[sz-ytvideo url=”https://www.youtube.com/watch?v=N42IMESirfM&t=10s” theme=”dark” cover=”local” responsive=”y” autoplay=”n” loop=”n” fullscreen=”y” disablekeyboard=”n” disableiframe=”n” disablerelated=”n” delayed=”n” schemaorg=”n” /]

A presto dal vostro Marco Tognoli!