Qualche tempo fa vi avevo recensito una dock station di Inateck, un modello con slot singolo e hub usb frontale (trovate qui la recensione). Oggi vi parlo invece di altre due dock station, simili a quella già recensita, che il produttore ci ha inviato per completare il quadro ed avere così tutte e 3 le dock ben descritte per i nostri numerosi lettori.

Partiamo dalla DUAL SATA HDD DOCK, un prodotto capace di accogliere due dischi sata da 2.5 o 3.5 pollici che ha la peculiarità di poter eseguire autonomamente una copia dal disco A al disco B, senza passare dal computer. Vediamo la scatola in questo slideshow:

Internamente troviamo:

  • Dock dual slot
  • manuale di istruzioni
  • cavo USB 3.0
  • Alimentatore

img_9230

Vediamo i dettagli da vicino:

img_9231

In questo prodotto non abbiamo hub o lettori sd, ma una miriade di led sulla parte superiore (vedremo poi a cosa servono), assieme al doppio slot con supporto a molla per tenere fermi i più piccoli dischi da 2.5″.
Sul retro, invece, il connettore USB 3.0 che va al computer, il connettore del cavo di alimentazione ed il pulsante per accendere e spegnere la dock.

img_9232

Vediamo qui sotto due dischi inseriti: entrambi perfettamente verticali e ben solidi nella loro posizione. Il led A ed il led B sono accesi per indicare che il computer ha accesso ad entrambi i drive.

img_9233

Come funziona invece la modalità “copia da A a B”? Molto semplice: con il dock spento, teniamo premuto per 3 secondi il grande pulsante anteriore, ed appena i led lampeggiano, molliamo e teniamo premuto ancora un secondino. La copia ha inizio e possiamo seguire il progresso della stessa con 4 led blu sotto i grafici a torta che si illumineranno in fila fino al completo spegnimento una volta terminata l’operazione.

img_9234Operazione che è davvero molto rapida! Sono davvero rimasto stupito dalla semplicità della clonazione.

Vediamo ora invece la più semplice delle Dock prodotte da Inateck, partendo anche qui dalla confezione.

recensione-inateck-dock-station-newssmarttech-1

… il suo contenuto, identico alle altre dock.

recensione-inateck-dock-station-newssmarttech-2

Vediamo in questa galleria i dettagli anteriori e posteriori, con le stesse porte di interfaccia ed alimentazione.

 

Inserisco ora un SSD di SanDisk, un SSD Plus dall’ottimo rapporto prezzo/prestazioni per vedere come si comporta in velocità la dock “base” di Inateck. Il led verde si accende e posso eseguire uno speed test con il mio MacBook Pro Retina 15″ con USB 3.0.

Ho raggiunto un valore di 357 MB/S in scrittura e addirittura di 430 MB/S in lettura, superando i 345 MB/S in scrittura e 425 MB/S in lettura della dock con hub usb e lettore di sd!

Veramente stupito dalle prestazioni che la dock station “base” mi ha saputo regalare, vi rimando a fine articolo per la pagella finale, ricordandovi che potete trovare le dock station di Inateck ad ottimi prezzi su Amazon.it , a questa pagina: http://amzn.to/2ewpKCY .

Qui trovate la pagina del sito ufficiale, sul quale però non sono ancora presenti le ultime dock appena recensite: http://www.inateck.com/it .

Restate sintonizzati per numerosissime altre recensioni, dal vostro Marco Tognoli qui su Newssmarttech.com!